Navigazione veloce

CIRC. 158 INDICAZIONI vaccinazioni obbligatorie

Indicazioni vaccinazioni obbligatorie – scadenza del 10 marzo

CIRC. 158 INDICAZIONI vaccinazioni obbligatorie

MIUR prot. 467 del 27.02.2018

Circ. n. 158 del 02.03.2018

Agli esercenti la potestà genitoriale

A tutto il personale DOCENTE e ATA

Alla DSGA

                                                                                              Sito

Atti

OGGETTO: Indicazioni vaccinazioni obbligatorie.

A seguito della nota MIUR n. 467 del 27.02.2018, contenente le indicazioni in merito all’obbligo vaccinale per l’anno in corso e all’iscrizione a scuola per l’anno scolastico 2018/19, di seguito si rammenta a tutti i genitori di alunni minori di 16 anni quanto previsto dalla normativa sulle vaccinazioni obbligatorie (L. 119/2017) .

ADEMPIMENTI ANNO SCOLASTICO 2017/18

Entro il 10 marzo, le famiglie che hanno presentato a scuola la sola dichiarazione sostitutiva, devono presentare la documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazione obbligatorie.

I genitori devono presentare la seguente documentazione (alternativamente):

  • copia del libretto delle vaccinazioni timbrato dal competente servizio della ASL;
  • oppure il certificato vaccinale;
  • oppure l’attestazione datata rilasciata dal competente servizio dalla ASL che indichi se il soggetto sia in regola con le vaccinazioni obbligatorie previste per l’età;

In alternativa alla documentazione succitata, nel caso in cui al 10 marzo non siano ancora state somministrate tutte le vaccinazioni previste, devono dar prova, con documentazione rilasciata alla ASL competente, di aver presentato alla stessa la richiesta di effettuazione delle vaccinazioni e che la somministrazione delle vaccinazioni sia stata fissata per una data successiva al 10 marzo 2018. In tal caso, la famiglia, non appena effettuata la vaccinazione, consegna alla scuola l’idonea documentazione comprovante l’avvenuta vaccinazione.

SCUOLA DELL’INFANZIA

Le vaccinazioni per la scuola dell’infanzia costituiscono requisito d’accesso, per cui, se i genitori non presentano la documentazione sopra indicata entro la data del 10 marzo 2018, i figli sono esclusi dalla frequenza. L’alunno non in regola con le vaccinazioni è escluso dalla frequenza ma rimane iscritto alla scuola. È riammesso alla frequenza successivamente alla presentazione della documentazione richiesta.

Nel caso di nuove iscrizioni (per il corrente anno scolastico) alla scuola dell’infanzia dopo il 10 marzo, il bambino può accedere a scuola solo dopo che la famiglia abbia presentato la documentazione attestante l’assolvimento dell’obbligo vaccinale.

SCUOLA DELL’OBBLIGO (scuola primaria e secondaria di I grado)

Se i genitori degli alunni frequentanti le scuole primarie e secondarie di I grado non presentano la documentazione suddetta entro il 10 marzo, il dirigente scolastico ha l’obbligo di segnalarlo all’ASL territorialmente competente. Gli alunni in età di obbligo scolastico continuano a frequentare la scuola.

La ASL avvia la procedura per il recupero dell’inadempimento. Se tale procedura non va a buon fine, le famiglie vanno incontro ad una multa da 100 a 500 euro.

I docenti informino le famiglie in merito all’imminente scadenza, e invitino le famiglie che dovessero ancora consegnare la documentazione a farlo entro il 10 marzo p.v..

I referenti affiggano la presente in ogni plesso in luogo visibile per le famiglie.

Si resta a completa disposizione per eventuali comunicazioni e chiarimenti.

 

La Dirigente Scolastica

Lisa Valentina Cao

Non è possibile inserire commenti.